Evangelicamente

Avviciniamoci a Dio

Avvento 2016. Giorno 3

Perciò egli può salvare perfettamente quelli che per mezzo di lui si avvicinano a Dio, dal momento che vive sempre per intercedere per loro.
Ebrei 7:25

 

“Avvicinarsi a Dio” è questo, forse, il claim di questo periodo. Una sorta di hashtag non scritta che ci portiamo dentro. Un retaggio culturale per quanti hanno avuto un passato cattolico e per quanti sono immersi in un “paese” dove vige la regola e la legge dello “svuotamento” dei contenuti. Una società che si adatta ai gusti del troll, di chi protesta perché si anima su un social network e di chi, investito di un non chiaro sentimento di difesa delle tradizioni, mischia in maniera assurda il sacro (inteso come le vere cose di Dio) e il profano.

E’ il lento declino dei nostri tempi che vivono la deriva dei valori, la massificazione dei sentimenti e la lontananza dal vero senso di Dio. Ma questo periodo, quello dell’Avvento, è l’occasione per riscoprire verità sepolte sotto una coltre di luoghi comuni e dargli un senso. Nei discorsi, nelle conversazioni e, magari, negli auguri ricordiamoci quale sia una delle caratteristiche proprie di Gesù.

Lo scrittore agli Ebrei lo sottolinea in maniera perfetta: “Perciò egli può salvare perfettamente quelli che per mezzo di lui si avvicinano a Dio, dal momento che vive sempre per intercedere per loro.”

Quale ulteriore verità dovremmo fare nostra? Proviamo a parafrasarlo. “Gesù può salvare perfettamente quelli che si avvicinano a Dio e non li lascia soli, ma prega per loro e sta sempre con loro”.

 

In molti si “avvicinano a Dio” in questo periodo in base ad una regola non scritta, ma ben diffusa, senza aver chiaro quale sia il verso significato di questo “avvicinamento”. Ci avviciniamo a Dio affinché Gesù ci “salvi perfettamente”. Questo è lo scopo di Dio. Uno scopo “più alto” del nostro. Se non è la scusa o la motivazione del “Natale”, spesso l’avvicinarsi è la diretta conseguenza di una necessità personale, dell’urgenza di un problema impellente e risulta essere la risposta, naturale, di quanti non hanno altra speranza. Cogliamo l’occasione. Avvicinarsi a Dio significa “essere salvati perfettamente”.

Meglio ancora, Avvicinarsi a Dio, significa entrare nel raggio di azione di Gesù. Un’azione benefica e meravigliosa che è descritta nei minimi dettagli.
La parola infallibile di Dio è chiara.
1. Egli non ci lascia soli
2. Prega per loro
3. Sta sempre con loro

Avviciniamoci a Dio per questi tre motivi. Non ci lascia soli, prega per noi e sta sempre con noi.
Avviciniamoci a Dio e condividiamo questi benefici con quanti si avvicinano a Dio. Inseguendo un modo di fare.